Fiera Della Nocciola Piemonte I.G.P.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
SottoHeader

DATI SCIENTIFICI

E-mail Stampa PDF

LA NOCCIOLA PIEMONTE I.G.P.

La Varietàdi nocciola coltivata in Piemonte è la Tonda Gentile Trilobata, la cui produzione è concentrata nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria, in un areale compreso tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato. La denominazione I.G.P. garantisce agli utilizzatori ed ai consumatori la qualità e l'autenticità del prodotto. La Nocciola Piemonte I.G.P., è particolarmente apprezzata dall'industria dolciaria per i suoi parametri qualitativi quali: 

- forma sferoidale del seme 

- gusto ed aroma eccellenti dopo tostatura 

- elevata pelabilità 

- buona conservabilità 

Per questi motivi la Nocciola Piemonte è universalmente conosciuta come la migliore al mondo. 

 

Proprietà alimentari della nocciola

Il nocciolo, ampiamente diffuso in tutte le regioni temperate dell'emisfero boreale, è stato uno dei primi fruttiferi utilizzati e coltivati dall'uomo, rappresentando già per le prime popolazioni nomadi un'importante fonte di energia. La nocciola infatti, oltre ad un contenuto significativo di aminoacidi essenziali e di vitamina E, risulta particolarmente ricca in lipidi, con un apporto calorico pari a 700 Kcal per 100g di nocciole secche.
In particolare, la frazione lipidica è costituita per oltre il 40% da acidi grassi monoinsaturi (come l'acido oleico) e presenta il più alto rapporto monoinsaturi/polinsaturi rispetto all'altra frutta secca. Recenti studi sembrano dimostrare gli effetti positivi di un consumo regolare di nocciole sulla salute umana.
E' infatti confermato che una dieta ricca in acido oleico (lo stesso acido grasso presente nell'olio extra vergine d'oliva) consente di mantenere il cosiddetto "Colesterolo cattivo" a bassi livelli nel sangue, e di innalzare i livelli del "Colesterolo buono", che con la sua azione protettiva sulle membrane cellulari costituisce un'importante difesa delle patologie vascolari. Inoltre, per l'elevato tenore in Tocoferoli, tra cui la vitamina E, la nocciola fornisce un apporto notevole di agenti antiossidanti rallentando l'invecchiamento dei tessuti.
La composizione chimico-fisica dell'olio di nocciola, molto simile a quella dell'olio extra-vergine di oliva, conferma quindi le nobili proprietà nutrizionali di questo frutto. In particolare la Nocciola Piemonte, distinguendosi dalle altre varietà italiane ed estere per l'alto contenuto in olio (circa il 70%), dimostra di essere un alimento pregiato e di qualità, in grado di soddisfare non solo la richiesta di gusto ma anche le esigenze di un consumatore sempre più attento agli aspetti nutrizionali e salutistici dei prodotti alimentari.

La raccolta

La raccolta eseguita a completa maturazione dei farutti, quando si staccano spontaneamente dalle brattee e cadono al suolo, è in grado di garantire una resa elevata alla sguscaitura ed una buona qualità del prodotto. I frutti maturi, infatti, presentano un peso superiore ed un livello di umidità più basso. Considerata la forte tendenza dei frutti ad assorbire l'umidità dal terreno, occorre che la raccolta sia tempestiva ed eseguita a più riprese per impedire il deterioramento e garantire la qualità dei frutti. 

Profilo del Centro Studi Assaggiatori

Il Centro Studi Assaggiatori è l’unità di ricerca sull’analisi sensoriale più avanzata e completa in Italia. Fondato nel 1990, ogni anno compie migliaia di test sui consumatori per verificare la qualità percepita di prodotti e servizi. Solo negli ultimi otto anni sono passati nel laboratorio di analisi sensoriale del Centro Studi Assaggiatori più di 1.000 prodotti e ognuno è stato profilato, creando così un archivio storico tra i più grandi in Italia, specchio fedele dei cambiamenti di gusto e di tendenza.
I risultati di queste ricerche sono utilizzati dalla aziende e dalla GDO per migliorare e mantenere costante la qualità dei prodotti nel tempo. In particolare, per quanto riguarda l’attività di consulenza,  il Centro Studi Assaggiatori ha portato alla certificazione sensoriale prodotti come il Valcalepio Doc, l’Espresso Italiano Certificato e il Tartufo Bianco d’Alba.
Il Centro Studi Assaggiatori collabora nella ricerca con numerose università italiane e straniere ed è partner nell’organizzazione del master universitario in Scienze dell’Analisi sensoriale. Con i seminari di analisi sensoriale, il Centro Studi Assaggiatori ha fornito le conoscenze di base a più di 250 nuovi sensorialisti. Per aziende ed enti ha formato quasi 600 tra panel leader, giudici specializzati, giudici qualificati e giudici addestrati.
Intensa è anche l’attività di comunicazione del Centro Studi Assaggiatori che è editore de L’Assaggio, l’unica rivista italiana dedicata all’analisi analisi sensoriale, e di una collana di libri interamente dedicati all’argomento, tra cui spiccano per il tema Analisi sensoriale: l’approccio facile e Analisi sensoriale e far di conto: elementi di statistica per l’analisi sensoriale.

 

CENTRO STUDI FORMAZIONE ASSAGGIATORI

Galleria V. Veneto 9, 25128 BRESCIA

www.assaggiatori.comQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Allegati:
Scarica questo file (Comunicato nocciola e dolci ok.doc)Comunicato nocciola e dolci ok.doc[ ]99 Kb
Scarica questo file (Sintesi Big Sensory Test Nocciole e derivati.pdf)Sintesi Big Sense Nocciole e Derivati[Sintesi dello studio]839 Kb
Scarica questo file (STUDIO Big Sensory Test Nocciole e derivati.pdf)Studio Big Sense Nocciole e Derivati[Studio completo.]3635 Kb
 

Logo_Fiera_Nocciola_Nuovo

Ente Fiera della Nocciola e
Prodotti Tipici dell'Alta Langa

Sede:
Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell’Alta Langa
Piazza San Paolo n. 3 – 12051 ALBA – CN

 

C.F. 90044400043
P.Iva 03343020040

Tel. +39 0173 226695

info@fieradellanocciola.com

Regione_Piemonte
Piemonte_nuovo

Seguici su Facebook

Immagini dall'Alta Langa

Video       dell'Alta Langa